Diritti delle operatrici del settore entertainment per adulti

entertainment

In Italia è completamente legale fare il lavoro di escort, non ci sono leggi contro le accompagnatrici, mentre ce ne sono contro la prostituzione. Quando si tratta di sesso, l’attività di escort è considerata alla stregua della prostituzione, tant’è che le donne che fanno escort, in realtà, vengono pagate per accompagnare una persone. Che poi ci possano fare sesso, quello è un altro discorso.

Per prima cosa, è ovviamente illegale fare qualsiasi attività di escort se si hanno meno di 18 anni. L’età del consenso sessuale in Italia è di 14 anni, anche se ci sono delle limitazioni che bisogna conoscere e che possono fare la differenza, ma in ogni caso non è possibile fare alcun’attività di accompagnamento.

Da un punto di vista della legge, qualunque agenzia di escort abbia una ragazza minorenne, sta compiendo un reato.

Secondo la legge, è illegale pubblicizzare il proprio lavoro in certi luoghi o in determinati modi. In ogni caso, il modo più sicuro e legale per pubblicizzare la maggior parte dei servizi di escort in Italia è on line, per prima cosa tramite dei siti di agenzie, che adottano tutte le misure necessarie per essere a favore di legge e per non essere visitabili da minorenni, poi a volte anche su Facebook. A parte il passaparola, internet è oggi il modo migliore per pubblicizzarsi ed aumentare la clientela.

Quando si parla di pubblicità on-line, tuttavia, ci sono alcune cose che bisogna rispettare, tra cui l’essere discrete e non attirare attenzione indesiderata. Le escort possono elencare i servizi che forniscono, ma possono farlo senza usare linguaggio volgare, o preferendo sigle a parole o frasi intere.

Anche le immagini che si trovano sui vari siti internet, dovrebbero essere più mirate al glamour che al nudo in sé, così da lasciare un po’ di immaginazione ai clienti.

La escort ha ovviamente diritto a tutta la sicurezza possibile, per questo motivo un’agenzia serie chiederà tutta una serie di informazioni al cliente. Sempre per una questione di sicurezza, è fondamentale evitare il più possibile di prendere lavoro in maniera privata, anche perché poi si è completamente responsabili delle scelte che si fanno e si possono incorrere in grossi rischi.